CAI - Sezione di Muggiò - Vai alla pagina iniziale  
CAI - Sezione di Muggiò - Vai alla pagina iniziale
CAI - Sezione di Muggiò - Vai alla pagina iniziale
   CAI - Sezione di Muggiò - Vai alla pagina iniziale   CAI Muggiò
       

Prossima gita/vacanza

Mercatini di Natale a Viverone (BI)



Gite in giornata - Vai alla pagina
Vai alla pagina delle gite in giornata



InformaCAI - Vai alla pagina
Leggi l'InformaCAI



Alpinismo - Vai alla pagina
Vai alla pagina dell'alpinismo



Gallerie fotografiche - Vai alla pagina
Vai alle gallerie fotografiche

Alla conquista del tetto d'Europa

  • Obiettivo: la cima della montagna più alta dEuropa, il Monte Bianco.
  • Organizzazione: Club Alpino Italiano, sezione di Muggiò.
  • Capo salita: Paolo Fossati.
  • Adesione iniziale: 20 Soci, dei quali 12 giovani.
  • Visite mediche: a cura del medico sportivo dott. Spinelli, e seguite dal nostro medico sociale, dott. G. Sadino.
  • Accompagnamento guide alpine lombarde: riferimento Vanni Spinelli.

Il percorso di preparazione

Organizzare un gruppo costituito da persone diverse per età, sesso e dimestichezza con la montagna e portarle ad un livello di preparazione tale da poter affrontare nel massimo della sicurezza una montagna impegnativa con buona probabilità di successo era lobiettivo principale che ci siamo posti quando in Sede, allinizio del 2006, è nata lidea della salita al Monte Bianco.
Non una iniziativa per pochi esperti ma una opportunità per coloro che magari con scarsa esperienza di alta montagna, ma tanta passione ed entusiasmo, erano disposti a seguire un programma di preparazione della durata di circa sei mesi che si sarebbe poi coronato con la salita alla cima più alta d'Europa.
Si è così formato un gruppo eterogeneo di 16 persone che hanno dato vita a questa esperienza sicuramente indimenticabile per tutti i partecipanti.
Di questi, 13 hanno tentato la salita al Monte Bianco e per 8 il tentativo è stato coronato da successo.
Decisamente un bel risultato.


Programma di preparazione

  1. Verifica attitudine fisica
    Visita medica specialistica con elettrocardiogramma da sforzo e spirometria.
  2. Scelta, acquisizione e utilizzo di materiale tecnico
    Convenzione con negozio specializzato in articoli sportivi per lacquisto dei materiali e utilizzo degli stessi durante le uscite di preparazione in programma.
  3. Programma di uscite di preparazione
    Difficoltà e quote via via crescenti secondo un calendario che ha portato al raggiungimento delle vette di seguito elencate.
    Monte Resegone   12 marzo 2006    Mt. 1.874
    Grigna Settentrionale   26 marzo 2006    Mt. 2.409
    Monte Legnone   2 aprile 2006    Mt. 2.609
    Pizzo dei Tre Signori   30 aprile 2006    Mt. 2.554
    Cevedale   28 maggio 2006    Mt. 3.769
    Pizzo Coca   11 giugno 2006    Mt. 3.050
    Gran Paradiso   17-18 giugno 2006    Mt. 4.061
    Monte Rosa (Capanna Margherita)   1 luglio 2006    Mt. 4.559


La vetta del Monte Bianco (mt. 4.811)

Un primo gruppo, partito il 15 giugno 2007 dalla Val Veny, dopo aver risalito il ghiacciaio del Miage e pernottato al rifugio Gonella, il giorno seguente ha raggiunto la vetta passando per il Dome du Gouter e la cresta di Bosses.
Si tratta di una delle vie classiche per il versante italiano.
Di questo gruppo, composto da 7 alpinisti, tutti hanno raggiunto la vetta.
La discesa è avvenuta per lo stesso itinerario.

Per il versante francese - funivia alla Punta Helbronner da Courmayeur, attraversamento del ghiacciaio del Gigante, pernottamento al rifugio Cosmiques e, allindomani, salita in vetta passando per il Col Maudit e il Col de la Brenva la vetta è stata raggiunta il 17 giugno 2007 da un solo alpinista accompagnato dalla guida alpina Giulio Maggioni.
Gli altri 5 partecipanti hanno purtoppo dovuto rinunciare, quando ormai alla vetta non mancava molto, per disturbi legati alla quota.


Guarda le foto dell'escursione nell'album fotografico.
Webmaster: Sergio Barbieri   -   www.caimuggio.com   -   Hosting su piattaforma Apache